25 Aprile: “i femminielli”

In occasione della prima Festa della Liberazione di Love My Way, vogliamo ricordare i “femminielli” del quartiere S.Giovanniello che ebbero un ruolo significativo durante le Quattro Giornate di #Napoli .

Poch* se lo ricordano ma Napoli si liberò da sola dall’occupazione nazifascista, dopo 4 giornate di vera e propria insurrezione popolare. Un capitolo eroico della storia partenopea ed italiana, raccontata prima dallo scrittore Aldo De Jaco e poi dal regista Nanni Loy.

Un capitolo in cui ebbero un ruolo fondamentale i “femminielli” del quartiere San Giovanniello, ragazz* che oggi definiremmo transgender ma che in quegli anni, erano visti come ragazzi e uomini effeminati.

Parte integrante della società e del folclore della città, i “femminielli” di Napoli non esitarono a schierarsi in prima linea sulle barricate con altr* loro concittadin*, per cacciare i nazisti e liberare Napoli, senza l’aiuto degli alleati.

“Ce li ritrovammo accanto a noi a sparare contro le camionette e i carri armati nazisti, tra via Foria e piazza Carlo III. Furono coraggiosi”, raccontò Antonio Amoretti, partigiano e presidente #Anpi di Napoli in un’intervista del 2018.

In ricordo del loro generoso atto eroico, il 1 ottobre 2018 fu collocata una targa commemorativa vicino al “vascio” di Vincenzo, il “femminiello” a cui fecero capo altri “femminielli” durante le 4 giornate di Napoli.

Loro hanno resistito, e vinto, affinché noi lottassimo liber*.
Buon 25 aprile a tutt*!

#25aprile
#FestadellaLiberazione
#femminielli
#4GiornatediNapoli 

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On Key

Post correlati

Giustizia per Alika Ogorchukwu

E’ omicidio di matrice razziale, osservando da vicino, inoltre, ci rendiamo conto di non essere “solo” di fronte ad un episodio di razzismo: questioni di

Calendario di luglio

Ecco il calendario delle attività di luglio presso la nostra sede in via Ghibellina 40/r. vi aspettiamo!

Fochi di San Giovanni

Firenze spara i fochi quando arriva San Giovanni, noi si guardano e si dice “gli eran meglio quegli altr’anni”.Qualsiasi sia la qualità dei fochi di